lead generation

Lead Generation: le 5 tecniche più efficaci

Come faccio a generare contatti? In che modo posso acquisire nuovi clienti? E come faccio ad attrarre nuove persone interessate alla mia attività e in target con il mio prodotto/servizio?

Almeno una volta nell’arco della tua carriera da professionista, ti sarà capitato di porti queste fatidiche domande, magari non riuscendo a trovare risposte che ti soddisfacessero davvero, non è così? 

Beh, la risposta a tutte queste domande ha un nome ben preciso, ovvero: Lead Generation

Una buona strategia di marketing focalizzata su questo strumento può rappresentare un trampolino di lancio per far crescere il fatturato della tua attività, generando maggiori vendite e contatti interessanti nel medio/lungo periodo. 

Ma per ottenere tutto ciò è fondamentale strutturare un percorso coerente e ragionato, fatto di tecniche e strategie differenti per poter trasformare i cosiddetti “Lead” in clienti fidelizzati

Dunque, procediamo per gradi e vediamo insieme cosa si intende precisamente per Lead Generation ed in seguito ti sveleremo 5 migliori tecniche per mettere a punto in maniera ottimale il piano per raggiungere i tuoi potenziali nuovi clienti.

Che cos’è la Lead Generation?

La Lead Generation, altro non è che un insieme di tecniche di marketing che ti permettono di generare potenziali contatti, i lead appunto, tra le persone che sono già interessate all’attività offerta dalla tua azienda.

Per la precisione, quello dell’acquisizione di un lead rappresenta solo la prima fase, un primo passo, ma indispensabile per riuscire ad instaurare una relazione con l’utente ed accompagnarlo, grazie ad una serie di strumenti e messaggi specifici, fino alla fase finale, ovvero quella in cui il lead diventerà un nostro cliente a tutti gli effetti. 

Questa attività risulta essere fondamentale per incrementare il tuo business, ma attenzione, devi sempre ricordare che la vendita è l’ultima tappa del percorso, prima ci sono tutti i passaggi caratterizzati dalla gestione del lead, molto spesso ignorati ma di fondamentale importanza per convertire un contatto appena acquisito in cliente, tramite tecniche di Lead Nurturing.

 Ma torniamo a noi! Un’altra cosa da tenere sempre a mente è che i contatti raccolti devono essere quelli giusti! Perché solo in questo modo non perderai tempo ed energie cercando di contattare persone che non sono realmente interessate a te. 

Quindi, ora la domanda sorge spontanea: quanti e quali sono i potenziali clienti reali che posso ottenere nel medio/lungo periodo? E quali sono le strategie di Lead Generation che mi possono aiutare maggiormente?

Tranquillo, siamo qui apposta per aiutarti a compiere questa impresa! Continua a leggere questo articolo per scoprire come fare Lead Generation e le strategie vincenti che puoi applicare.

lead generation: attrarre nuovi clienti

Perché è importante fare Lead Generation?

Un tempo, per acquisire contatti, le aziende ricorrevano al tradizionale passaparola affidandosi ai clienti già fidati o ai consulenti commerciali che partecipavano a fiere ed eventi del settore, oppure concentravano tutta la loro attenzione sulle cosiddette “chiamate a freddo”, per intenderci i fastidiosissimi ed odiatissimi call center, che, tra l’altro, mirano a persone completamente ignare della tua attività e quindi tendono a colpire un po’ “alla cieca”. 

Non ti sto neanche a dire che questa tecnica ormai è diventata, oltre che obsoleta, assolutamente inefficace. 

Oggi, abbiamo a che fare con strumenti come siti web, social network o l’e-mail marketing che hanno svoltato completamente il modo di fare Lead Generation, portato una ventata di novità nonché maggiore possibilità di riuscita. 

Dunque, il processo di decisione all’acquisto è totalmente cambiato, ora i possibili acquirenti sono sopraffatti dall’abbondanza di informazioni che ricevono da tutti i media; tuttavia, non è neanche una buona cosa bombardarli di pubblicità o di e-mail, perché oltre a non portare a molti risultati, le persone hanno imparato a “difendersi” bene tendendo ad ignorare sempre di più i messaggi che non vogliono sentire e cercando per conto proprio ciò che più gli interessa.

Mica scemi!

Allora diventa importante agire d’astuzia e soprattutto in maniera ragionata, ad esempio i social media sono un ottimo strumento per creare una relazione e mantenerla, tuttavia quei dati non sono di nostra proprietà e la maggior parte delle volte non ti resta che ricorrere alle classiche Facebook Ads per avere maggiore visibilità. 

Inoltre, un aspetto da ricordare è che avere tanti follower non serve a molto se poi non conosci a fondo quelle persone e non sai come raggiungerle!  

Ma ora bando alle ciance, passiamo all’atto pratico e vediamo le 5 tecniche da mettere in atto per fare una Lead Generation con i fiocchi! 

5 strategie per fare lead generation

5 tecniche efficaci per la Lead Generation 

1. Squeeze Page 

Le squeeze page sono le cosiddette “pagine di atterraggio”, chiamate anche “lead capture page” (pagine cattura contatti), “opt-in page” (pagine di registrazione) o “funnel page” (pagine di imbuto). 

L’utente può “atterrare” su questa pagina cliccando su un link o un banner presentati all’interno di pop-up, ovvero finestre che appaiono durante la navigazione sul sito web, oppure posizionati in un bottone o integrati nelle parole chiave di un testo, e l’obiettivo principale è quello di convertire i visitatori sconosciuti del tuo sito web in una lista di contatti identificati.

Dunque, una volta che l’utente interessato atterra sulla squeeze page, non gli resta che compilare un box di registrazione con i propri dati: nome, cognome, numero di telefono ed e-mail. In questo modo, avrai anche la possibilità di personalizzare tutti i contenuti che l’utente vedrà successivamente, ovvero e-mail di conferma, i follow-up, la pagina di ringraziamento ecc. 

Ora giustamente ti starai chiedendo: ok, è tutto molto bello ma…come faccio a convincere il lead a lasciarmi i suoi contatti? 

Ed hai perfettamente ragione! Come si dice? Nessuno ti dà niente per niente.

Quindi l’utente dovrà essere incentivato ed il miglior modo per farlo è offrirgli gratuitamente qualcosa che possa essere di suo interesse e che in gergo chiamiamo “lead magnet”.

Vediamo di cosa si tratta…

2. Lead Magnet

Le cosiddette “calamite per lead” sono strumenti molto utili per attirare l’attenzione di chi cerca un particolare contenuto o informazione su un dato argomento.

I lead magnet possono essere molteplici e variano in base all’utente, ai suoi interessi ed ovviamente a quello che tu puoi offrire. Può trattarsi di:

– un e-book gratuito

– un video tutorial o la prima parte di video-corso

– un podcast

– un’infografica accattivante

– un webinar a libera partecipazione

E così via…

3. Form di contatto

Questo è forse il metodo più tradizionale per ottenere contatti e sicuramente il più diffuso. 

Si tratta del classico modulo presente all’interno della sezione “contatti” del proprio sito web e in cui l’utente può lasciare i propri recapiti, incentivato tramite un call to action efficace, e ricevere così eventuali ulteriori informazioni. 

Semplice ma comunque molto efficace!

4. Live chat e chatbot 

Le chat possono essere strumenti molto efficaci per la raccolta dei dati di un potenziale cliente. 

In che modo? 

Immagina di navigare su un sito web che non conosci e di poter immediatamente parlare, tramite una chat virtuale, con un operatore che ti aiuta a risolvere tutti i tuoi dubbi in tempo reale. 

Fantastico!

Inoltre, in questo modo, puoi accogliere i tuoi clienti ed offrire loro informazioni basilari e concludere la conversazione invitandoli a lasciare un loro contatto per attività di remarketing, per offrire loro contenuti di valore oppure per metterlo direttamente in comunicazione con uno dei membri del tuo team. 

5. Lead generation sui social media

I social media si sono rivelati uno strumento particolarmente efficace per affinare e rendere più efficaci le strategie di lead generation

Ti chiedi il perché? 

Beh, uno dei vantaggi è dato dalla possibilità di avere a che fare con un pubblico maggiormente in target, proprio perché tantissime persone condividono le loro informazioni liberamente e possono aiutarti a capire a cosa sono interessati, dove e perché.

Un ulteriore beneficio è dato dal fatto che i social permettono di diversificare la lead generation grazie alle differenze tra le varie piattaforme in uso.

È importante, inoltre, specificare che affinché la nostra strategia di lead generation sia davvero efficace sui social network è necessario creare contenuti di qualità in grado di coinvolgere il pubblico di riferimento. 


Eccoci giunti alla conclusione di questo articolo, speriamo di aver risposto in modo soddisfacente alle tue domande.

In ogni caso, ti invitiamo a lasciare un commento, saremo lieti di chiarire ogni tuo dubbio!

E se sei interessato ad attuare una strategia di lead generation ma ancora non ti senti pronto per farlo da solo, puoi affidarti a Pixelove per avere un servizio professionale e con i fiocchi! 

Ti aspettiamo! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *